mercoledì 1 febbraio 2012

Cantiere aperto all'Oratorio dei Pellegrini di Palermo

La Provincia interviene per salvare dal degrado l’Oratorio dei Pellegrini di via Matteo Bonello a Palermo. Consegnati i lavori per il consolidamento e la manutenzione di un piccolo gioiello del centro storico cittadino, risalente al XVII secolo. 

L'Oratorio dei Pellegrini di Palermo
L’intervento, per un importo di 72 mila euro, sarà eseguito dall’impresa Cartilora Empedoclina che si è aggiudicata la gara d’appalto. All’apertura del cantiere sono intervenuti il Presidente della Provincia Giovanni Avanti, Monsignor Giuseppe Randazzo, Commissario della Confraternita delle Compagnie riunite del Ss. Sacramento della Cattedrale, il Direttore della Sovrintendenza Beni Culturali della Provincia Maurizio Rotolo, il responsabile dell’Ufficio restauro Paolo Mattina, e il progettista, l’architetto Saverio Renda. 

“La collaborazione fra la Provincia e l’Arcidiocesi di Palermo – sottolinea il presidente Avanti – consentirà di intervenire rapidamente per mettere in sicurezza un Oratorio che ha una forte valenza storica e culturale e rappresenta uno dei tanti esempi di stratificazione stilistica che caratterizza molta parte dell’architettura ecclesiastica della nostra città”.

I lavori consentiranno fra l’altro di salvaguardare lo splendido affresco del Borremans “Sara, Abramo e i tre Angeli”, il pavimento originale con tonalità, giallo, blu e verde del XVIII secolo e gli infissi del fronte, sui quali si interverrà, insieme al tetto, con particolare attenzione.

Nessun commento:

Posta un commento