giovedì 13 ottobre 2011

Il castello della Colombaia passa alla Soprintendenza

"Il Castello della Colombaia è stato trasferito dal Demanio regionale alla Soprintendenza dei Beni culturali di Trapani segnando una tappa molto significativa del percorso che potrà dirsi definitivamente concluso solo quando l'intero complesso sarà ristrutturato". Lo ha detto l'assessore per l'Economia, Gaetano Armao, commentando la firma dell'atto di trasferimento.

Il Castello della Colombaia di Trapani
"Oggi è stato presentato il progetto della Soprintendenza e di conseguenza in tempi brevi si potrà procedere ai lavori necessari per scongiurarne l'ulteriore degrado". L'assessore ha ricordato come nel gennaio scorso in occasione della presentazione della 5° edizione dei "Censimenti dei luoghi del cuore", proprio la Colombaia era stata ricordata come un bene per il quale l'amministrazione ha operato tempestivamente.

"In quella circostanza - ricorda l'assessore - sono stato invitato ad illustrare i risultati ottenuti dalla Regione siciliana con il trasferimento del Castello della Colombaia di Trapani attuato con decreto dallo Stato alla Regione e il reperimento dei finanziamenti necessari per la sua messa in sicurezza. Obiettivo conseguito in appena otto mesi. Per questo la vicenda della 'Colombaia' è stata individuata quale esempio di 'Buoni prassi dell'amministrazione'".

"Manca adesso un ultimo passo: la piena utilizzazione delle risorse europee per procedere al restauro di questo bene che è nel cuore non solo dei trapanesi ma anche dei siciliani". "È questo il mio impegno - ha concluso Armao - perché in sede di rimodulazione del Po-Fesr, per il quale abbiamo avviato la negoziazione con Bruxelles, si possano assegnare risorse anche al restauro della Colombaia, restituendo così a Trapani e alla Sicilia una delle più belle testimonianze della sua storia".

Nessun commento:

Posta un commento