giovedì 12 gennaio 2012

La Sicilia vista da "Hipstamatic" in mostra a Palermo

La rivista SiciliaWeekend.info e la Feltrinelli Palermo insieme per "Siciliamatic", una grande mostra fotografica collettiva dedicata agli scatti Hipstamatic, la diffusissima applicazione per iPhone che consente di effettuare foto artistiche ed uniche proprio come le vecchie Polaroid. La mostra sarà inaugurata oggi alle ore 18 presso la Feltrinelli Libri e Musica di Palermo (via Cavour, 133) e si concluderà il 2 febbraio prossimo.

Roberta Cusimano - "Isola delle Correnti"
"Il genio di Palermo che si erge nella piazza come un re, - si legge nella presentazione della mostra sul sito internet www.siciliaweekend.info - poetiche barche di legno in riva al mare, un piatto che, con i semi e il coltello, ricorda la freschezza di un'anguria appena mangiata. Siciliamatic è questo: un'esplosione di emozioni legate a quanto la terra di Sicilia sa raccontare. Cultura, natura, cibo: elementi che si fondono insieme negli scatti di chi ha saputo cogliere l'attimo con il proprio smartphone. Niente di più semplice, niente di più intenso. Piccole “polaroid” che fanno l'occhiolino agli artisti impressionisti. Una volta con i pennelli, ora con lo scatto di uno strumento comune, si riesce a raccontare l'anima di ciò che ci circonda. Dai segreti del mare alla forza del vento, passando per riti simbolici e luoghi d'incanto, questa raccolta fotografica riesce a far commuovere e sorridere, a inebriarsi e incantare. Il tutto in Sicilia, motore immobile di queste emozioni".

Catania, "La governante" in scena per i suoi 60 anni

Era il 1952 quando La governante, interdetta alle scene dalla censura perché “contraria alla morale”, accese in Italia una querelle non solo letteraria e teatrale, ma civile e politica – nella quale è inevitabile cogliere nodi tuttora irrisolti, in termini di intolleranza, negazione della libertà di espressione, perbenismo e pruderie: mali cronici di una società che annega nell’ipocrisia e si dibatte in un insanabile conflitto tra morale e pregiudizio.

Giovanna Di Rauso
In questa visione, il Teatro Stabile di Catania apre il 2012 con quello che è considerato il capolavoro teatrale di Vitaliano Brancati, rappresentato postumo nel 1965 e riproposto ora a sessant’anni dalla pubblicazione in un nuovo allestimento, in scena alla Sala Verga dal 13 gennaio al 3 febbraio. Virtù pubbliche e vizi privati innervano un’opera che, al di là dell’anniversario, s’inserisce perfettamente nel respiro del cartellone etneo, dedicato dal direttore Giuseppe Dipasquale all’universo femminile, e significativamente intitolato “Donne, l’altra metà del cielo”.

OSS: il grande sinfonismo diretto da Yaslicam

Un’indagine sul grande sinfonismo moderno: il prossimo concerto dell’Orchestra Sinfonica Siciliana, in programma al Politeama Garibaldi di Palermo, venerdì 13 gennaio alle ore 21.15, darà il via ad un ciclo di esplorazioni sulle differenze semantiche e tecniche delle diverse scuole nazionali – francese, tedesca, russa, spagnola, ecc. - nelle produzioni del periodo a cavallo tra il XIX e XX secolo. 

Guven Yaslicam
Sul podio il direttore turco Guven Yaslicam. Il programma prevede l’esecuzione de La valse di Maurice Ravel, Noches en los jardines de España di Manuel de Falla, Concerto n.1 per pianoforte e orchestra di Sergej Vasil’evic Rachmaninov e Images per orchestra di Claude Debussy.

I brani in ascolto al Politeama coprono un arco di tempo che va dal 1891 del Concerto per pianoforte al 1920 de La Valse. Il pianista ospite è il cubano nazionalizzato spagnolo, Leonel Morales. Il concerto replica sabato 14 gennaio alle ore 17.30

Catania, la lirica arriva sul grande schermo

L’opera e il grande schermo. Un rapporto che dura da decenni e che le nuove tecnologie hanno rafforzato e migliorato, portando la magia della lirica anche tra coloro che non sono addetti ai lavori o melomani: Due forme d’arte che si incontrano per completarsi a vicenda.

Il Teatro Bellini di Catania
Il Teatro Massimo Bellini di Catania, per tutta la stagione artistica, propone al Teatro Sangiorgi, la seconda prestigiosa sala dell’Ente, Cineopera, una rassegna di film e video dedicati al mondo dell’opera lirica e del balletto che seguirà i titoli della Stagione Lirica 2012 del Teatro Massimo Bellini, con le voci dei grandi interpreti, i film d’autore, i ballerini che hanno fatto la storia della danza. Peraltro, la mediazione delle nuove tecnologie costituisce un supporto didattico importante nella divulgazione del repertorio lirico tradizionale.

L’iniziativa è inserita nei “Pomeriggi al Sangiorgi”, il contenitore di attività artistiche che già dallo scorso 2011 ha riportato il pubblico nella bella sala di via Sangiuliano.

martedì 10 gennaio 2012

AdM: Nyman e Bollani tra le novità del 2012

L'Associazione Siciliana Amici della Musica di Palermo ha deciso di inaugurare il nuovo anno con due interessanti proposte musicali fuori abbonamento.

Il Danish Trio
Il 27 febbraio, alle ore 21.15, ritorna al Politeama Garibaldi il pianista/compositore inglese Michael Nyman, con un progetto in esclusiva nazionale intitolato "The Piano Sings" e incentrato sulla sonorizzazione dal vivo di alcuni cortometraggi del cinema muto e di alcuni video contemporanei (in parte realizzati dallo stesso Michael Nyman come regista). Al mattino del 27 febbraio, il compositore sarà protagonista di un incontro con il pubblico presso la Sala Scarlatta del Conservatorio "Vincenzo Bellini" di Palermo. I biglietti saranno disponibili (anche online) a partire dal oggi.

Il 2 maggio, alle ore 21.15, approda invece sul palcoscenico del Teatro Golden il mitico Danish Trio di Stefano Bollani, reduce dallo straordinario successo mediatico della trasmissione televisiva "Sostiene Bollani". Il concerto del 2 maggio costituisce il primo appuntamento del pianista in Sicilia nel corso del 2012. I biglietti saranno disponibili (anche online) a partire dal 1° marzo 2012.

La pittura onirica di De Rosa in mostra a Palermo

La pittura di Raffaele De Rosa arriva a Palermo. Una mostra personale è stata allestita nella Sala Gialla del Politeama Garibaldi ed è visitabile fino al 28 febbraio

L'artista ligure ha realizzato un ciclo pittorico in cui un ciclo pittorico che diventa favola: i personaggi sono simboli, immagini, eroi di mondi sognati e vissuti che dominano dall’alto di fieri e agguerriti destrieri danzando come nuvole sullo sfondo di epiche battaglie. I suoi cavalieri impugnano armi feroci per sfidare creature divine e zoomorfe, intrecciando mito terreno e mito divino, l’uomo e gli dei del Pantheon. 

La scelta dei colori, la forza cromatica che riesce ad imprimere all’immagine, donano una vita propria ai personaggi e alle battaglie che vuole raccontare creando un risultato immaginifico.

mercoledì 4 gennaio 2012

"Cultura, bene comune", idee sul futuro di Palermo

Tre giorni di idee, dibattiti, incontri, performance, concerti e assemblee pubbliche per riaffermare il valore e il significato di “spazio pubblico”, per dare vita a un ampio confronto sul valore della cultura come bene comune inalienabile e sulla partecipazione come pratica condivisa con cui costruire cittadinanza.

70 associazioni, 100 artisti e centinaia di cittadini uniti a partire dall’appello lanciato un anno fa dal movimento “I Cantieri che vogliamo” si riuniscono dal 6 all'8 gennaio per denunciare lo stato di degrado dei Cantieri Culturali alla Zisa: per anni luogo simbolo della cultura contemporanea nazionale ed internazionale e oggi in stato di semiabbandono, eccezion fatta per le realtà qualificate che li abitano e che ne tengono alta la bandiera. 

"Cultura, bene comune - Idee e pratiche sul futuro di Palermo", è una tre giorni in cui la città incontra e ascolta se stessa, si interroga sul presente e sul futuro della cultura in città e dei suoi spazi pubblici, ma si confronta anche con le esperienze più avanzate di gestione pubblica di spazi culturali europei come La Tabacalera di Madrid, La Belle de Mai di Marsiglia o con quelle realtà che in Italia stanno elaborando modelli di gestione partecipata come il Teatro Valle e il Cinema Palazzodi Roma, il Teatro Coppola di Catania.

"La città d'inverno", cinema d'autore a Modica

Dal 13 gennaio al 30 marzo il Cinema “Aurora” (Corso Regina Elena, 52 - Modica Alta) ospiterà la rassegna “La città d’inverno”, organizzata dal cineclub “La città nascosta” con il contributo di Caffè Moak e dell’Antica Dolceria Bonajuto. 

"Melancholia" di Lars Von Trier
La rassegna, giunta alla sua nona edizione, propone anche quest’anno un ricco cartellone di film d’essai, selezionati tra le pellicole migliori della più recente cinematografia internazionale.

Si tratta di dodici appuntamenti da non perdere per gli amanti del buon cinema (tre a gennaio, quattro a febbraio e cinque a marzo), per undici venerdì e un giovedì (proiezione unica alle ore 21).

Tra i film in cartellone si segnalano: “Faust” di Aleksander Sokurov (Russia, 2011), Leone d’Oro a Venezia nel 2011 in programma venerdì 27 gennaio; “Una separazione” di Asghar Farhadi (Iran, 2011), Orso d’oro a Berlino 2011, che sarà proiettato venerdì 2 marzo; e ancora film di Lars Von Trier, Gus Van Sant, Wim Wenders, Ermanno Olmi e molti altri.