giovedì 31 marzo 2011

Asher Fisch al Teatro Massimo col Requiem di Mozart


La Stagione concertistica 2011 del Teatro Massimo di Palermo prosegue, domenica 3 aprile alle 18,30, con un appuntamento fra i più attesi: il celeberrimo Requiem in re minore K626 di Wolfgang Amadeus Mozart diretta da Asher Fisch con l'Orchestra, il Coro del Massimo e la partecipazione di Ruth Ziesak (soprano), Annalisa Stroppa (mezzosoprano), Ladislav Elgr (Tenore), Luiz-Ottavio Faria (Basso). Il maestro del Coro è Andrea Faidutti. L'esecuzione dell'ultima pagina del compositore salisburghese rimasta incompiuta, sarà preceduta dalla Sinfonia n. 44 in mi minore “Trauersymphonie” Hob I: 44 di Franz Joseph Haydn.

mercoledì 30 marzo 2011

I Fratelli Mancuso cantano i drammi contemporanei

I drammi contemporanei, dalle stragi di mafia agli sbarchi dei clandestini sulle coste siciliane, sono il canto-denuncia dei Fratelli Mancuso, ospiti d’eccezione lunedì scorso al Centro Zo di Catania per inaugurare la minirassegna “Note di primavera” di Classica & Dintorni, Festival internazionale di musica da camera organizzato dall’Associazione Culturale Darsham. 

Sulla scena con i fratelli di Sutera (Cl): poeti, compositori e musicisti impegnati a perpetuare la memoria delle antiche ballate siciliane e che da anni si esibiscono con celebri formazioni classiche e jazzistiche e con solisti d’eccezione come Stefano Bollani, Enrico Rava, Mario Venuti e Antonella Ruggiero. Ieri, a Catania, erano con la pianista Ketty Teriaca, direttore artistico di Classica & Dintorni, e la violoncellista Elena Sciamarelli, dell’Orchestra del Teatro Massimo Bellini di Catania.

martedì 29 marzo 2011

Sinfonica Siciliana: Rendine nuovo direttore artistico

Sergio Rendine, napoletano di 56 anni, docente e compositore, è il nuovo sirettore artistico dell’Orchestra Sinfonica Siciliana. L’incarico è stato ufficializzato dal sovrintendente della FOSS, Ester Bonafede. “La nomina del M° Rendine a direttore artistico della Fondazione Orchestra Sinfonica Siciliana – dichiara il sovrintendente – si inserisce preziosamente all’interno del percorso di ricostruzione del prestigio della nostra grande orchestra regionale e contribuirà alla sua rinnova internazionalizzazione”. Rendine sarà al Politeama Garibaldi a partire dalla prossima settimana.

Firmato protocollo d'intesa per il museo di Mazzarino

Sarà finalmente reso fruibile il museo etnoantropologico di Mazzarino, già ubicato presso i locali dell’ex convento di San Domenico. Il presidente della Provincia Regionale di Caltanissetta, Giuseppe Federico, e il sindaco di Mazzarino, Vincenzo D’Asaro, hanno, infatti, sottoscritto il protocollo d’intesa con cui l’Amministrazione provinciale mette a disposizione, come sala espositiva, il locale sito al piano terra dell’attuale Istituto musicale “Vincenzo Bellini” di Mazzarino per farne, appunto, sede permanente del museo etnoantropologico.

Il Castello di Mazzarino
Da ricordare che di questo museo si cominciò a parlare nel 2002 quando l’allora Consiglio provinciale approvò il progetto intitolato “Le radici della storia” presentato dalla Cooperativa “Carafa” di Mazzarino relativo proprio all’istituzione e successiva gestione della struttura nei locali dell’Istituto “Bellini”, con la Provincia che si era poi convenzionata con la Cooperativa e aveva acquistato i relativi arredi e attrezzature. La convenzione non è stata poi rinnovata e la Cooperativa ha restituito i beni utilizzati, consegnando anche i reperti museali che aveva nel tempo raccolto e catalogato.

Al via i concerti di Curva Minore con Matilde Politi


Con Si eseguono riparazioni dell’anima, il concerto che Matilde Politi & Compagnia Bella eseguiranno martedì 29 marzo alle ore 21:15 presso il Museo delle marionette “Antonio Pasqualino” di Palermo, avrà inizio al ciclo di concerti IL FIATO/IL SUONO - temi e ipotesi sul Mediterraneo, curato da Curva minore per la direzione artistica di Lelio Giannetto e dedicato alle diverse forme musicali nate e sviluppatesi sulle sponde del nostro mare, e costantemente tese tra la conoscenza eterna tramandata nel mito e la mobilità degli uomini e della loro, altrettanto eterna, necessità di esprimersi attraverso la musica.

venerdì 25 marzo 2011

Giornata FAI di Primavera: gli appuntamenti in Sicilia

Tutto pronto per la 19ª Giornata FAI di Primavera, sabato 26 e domenica 27 marzo,  in 260 località italiane, con l'apertura di 660 beni artistici e monumentali.

In Sicilia saranno 37 i beni aperti, sparsi in quasi tutte le province dell'Isola. Si parte da Palermo, dove si potrà visitare il Castello di Maredolce ed il Teatro di Santa Cecilia. In provincia, a Caccamo, sarà aperta la Chiesa di Santa Maria degli Angeli, mentre a Termini Imerese quella di Sant’Orsola. Annullata, invece, per ragioni di sicurezza, la visita al giardino di Villa Valguarnera a Bagheria. 

Il Teatro Santa Cecilia di Palermo
Tanti i luoghi da visitare a Catania e provincia. Nel capoluogo etneo saranno aperti: Palazzo Manganelli, il Teatro Bellini, la Chiesa di San Michele Minore, Villa Pacini ed il Teatro Sangiorgi. Ad Acireale sarà allestita, nel Palazzo di Città, una mostra sull’Unità d’Italia, poi porte aperte a Palazzo Costa Grimaldi, nella Basilica Cattedrale, nella Basilica SS. Pietro e Paolo, nella Chiesa di San Benedetto e al Chiosco Liberty di piazza Lionardo Vigo. A Trecastagni, sulle pendici dell’Etna, si potrà visitare il Santuario dei SS. Alfio, Filadelfo e Cirino e la Chiesa della Madonna di Tremonti.

giovedì 24 marzo 2011

Torna in scena a Catania il teatro di Ercole Patti

Quando la vita è più ingombrante della morte. È questo il grottesco paradosso su cui Ercole Patti fonda “L’avventura di Ernesto”, che il Teatro Stabile di Catania propone in una nuova produzione, in programmazione alla Sala Verga fino al 10 aprile. Blasonato il team degli allestitori: Giovanni Anfuso firma la regia, Alessandro Chiti le scene, Silvia Polidori i costumi, Nello Toscano le musiche, Silvana Lo Giudice le coreografie e Franco Buzzanca le luci. Sul palcoscenico Sebastiano Tringali, Mariella Lo Giudice, Miko Magistro, Fulvio D'Angelo, insieme a Rosario Minardi, Olivia Spigarelli e Giorgia D’Urso.

Una scena dello spettacolo
Rivive così un testo che “nasce” più di quarant'anni fa all’interno dello Stabile etneo: a commissionarlo allo scrittore catanese è stato infatti nel 1969 uno dei padri fondatori dello storico teatro, il direttore Mario Giusti, che chiese a Patti di adattare per la scena il racconto "La straordinaria avventura di Ernesto" per l'edizione del 1971 che vide Turi Ferro nel ruolo del titolo, affiancato da un cast d'eccezione che comprendeva Fioretta Mari, Michele Abruzzo e Franca Manetti.

mercoledì 23 marzo 2011

Officina Sinfonica Siciliana: prorogato il bando

Prorogato all’11 aprile 2011 il termine per la presentazione delle domande di partecipazione al progetto “Pogas – Officina Sinfonica Siciliana”, il laboratorio per strumentisti, cantanti lirici, maestri collaboratori, tersicorei/mimi, scenotecnici e operatori di spettacolo, promosso dalla Fondazione Orchestra Sinfonica Siciliana con il patrocinio e il cofinanziamento del Ministero delle Politiche Giovanili – Dipartimento per le politiche giovanili e le attività sportive, insieme con le associazioni I Solisti di Operalaboratorio, Immagininaria Ragazzi e l’Accademia Nazionale della Politica. Officina Sinfonica Siciliana è rivolto a giovani provenienti per nascita o residenza dalle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna e Sicilia che hanno compiuto 15 anni per l’inizio delle attività e che non abbiano superati i 30 anni al momento della selezione d’ammissione. 

lunedì 21 marzo 2011

La Venere di Morgantina è tornata in Sicilia

Dopo la tappa all'aeroporto romano di Fiumicino, la Venere di Morgantina è tornata finalemente in Sicilia. La statua è giunta il 19 marzo in nave a Palermo e, quindi, al Museo archeologico di Aidone, in provincia di Enna, dove sarà rimontata e, da fine aprile, esposta al pubblico. La Venere, di epoca ellenistica, fu trafugata oltre trent'anni fa e rivenduta al Paul Getty museum di Los Angeles, dove è stata collocata fino a una settimana fa. Dopo il riconoscimento dell'origine siciliana dell'opera, la restituzione avviene grazie alla firma di un accordo tra Italia e Stati uniti che prevede il rientro nel nostro Paese di circa 40 opere d'arte, esportate illegalmente.

Danza, Nina Ananiashvili al Teatro Bellini di Catania

Debutta martedì 22 marzo alle ore 20,30, il balletto Ashton Grand Soirée, terzo appuntamento della Stagione lirica 2011 del Teatro Massimo Bellini di Catania. In scena per sette recite, fino a domenica 27 marzo, lo spettacolo è un tributo ad uno dei più grandi coreografi del Novecento, sir Frederick Ashton (1904-1988). Ad offrirlo al pubblico siciliano saranno i solisti e il corpo di ballo del Balletto di Stato della Georgia nel Teatro dell’Opera di Tbilisi, diretto dalla celebre ballerina e coreografa Nina Ananiashvili, lei stessa protagonista di uno dei balletti di cui è composto lo spettacolo. L’orchestra del “Bellini” sarà diretta da David Mukeria.

La danzatrice e coreografa Nina Ananiashvili
Il Balletto di Stato della Georgia, assieme a quello del Royal Ballet di Londra che per molti anni vide al timone proprio sir Ashton, è tra i pochissimi al mondo a poter rappresentare gli spettacoli del grande coreografo anglo-ecuadoregno. Merito della stessa Nina Ananiashvili che, dopo tanta parte della sua luminosa carriera passata sui palcoscenici dei teatri più prestigiosi del mondo, sette anni fa ha deciso di tornare nel suo Paese per dirigerne il più prestigioso corpo di ballo, quello appunto che ha sede nel Teatro dell’Opera di Tbilisi intitolato a Zakaria Paliashvili.
 

sabato 19 marzo 2011

Palermo, si celebra la Giornata Mondiale della Poesia

Uno scorcio di piazza Fonderia a Palermo
Domenica 20 marzo dalle 17,30, nel Giardino delle Pomelie in piazza Fonderia a Palermo, per il secondo anno consecutivo, si celebrerà la "Giornata Mondiale della Poesia" con un giorno di anticipo, in coincidenza con la domenica. La manifestazione è nata dall’iniziativa di Rosanna Pirajno e Nicola Romano, e realizzata grazie all’impegno di artisti, musicisti, scrittori e poeti che hanno dato il proprio contribuito gratuitamente. La giornata prevede diverse iniziative tra letture, concerti, performance teatrali e musicali che si svolgeranno all’interno del locale dell’Ex Fonderia, presentate da Fosca Medizza, affiancata da Filippo D’Amato che coordinerà gli interventi non programmati che animeranno lo spazio esterno allestito nel Giardino delle pomelie e degli aranci.

mercoledì 16 marzo 2011

Musei gratis in Sicilia per i 150 anni dell'Unità d'Italia

Il Tempio della Concordia ad Agrigento
Tutto pronto per festeggiare “La Notte Tricolore”, iniziativa voluta dal Ministero per i Beni e le Attività culturali per le celebrazioni dei 150 anni dell'Unità d'Italia. Per l'occasione, il 16 e 17 marzo, i musei, i parchi e le aree archeologiche siciliane saranno visitabili gratuitamente, mercoledì dalle 20 alle 24, mentre giovedì per tutta la giornata. “È un momento speciale - ha detto l'assessore regionale dei Beni culturali e dell'identità siciliana, Sebastiano Missineo - che intendiamo celebrare valorizzando la nostra identita' attraverso l'immenso patrimonio storico e culturale di cui dispone la Sicilia". 

martedì 15 marzo 2011

Amici della Musica: Cappelletto racconta Shostakovich

Un concerto che si fa spettacolo dedicato a Dmitrij Shostakovich, con testimonianze, storia, documenti e musica. Martedì 15 marzo alle 21,15 , al Politeama Garibaldi di Palermo, per il ciclo serale degli Amici della Musica, il racconto di Sandro Cappelletto sulla tormentata vita artistica del compositore russo, la cui musica sarà interpretata dal Quartetto Savinio, accompagnato dal pianoforte di Marco Scolastra. In programma il Trio n.2 in mi minore op.67 e il Quintetto in sol minore op.57. 

Il musicologo Sandro Cappelletto
Dopo aver raccontato la genesi di due capolavori esoterici come il Quartetto “Delle dissonanze” di Mozart e il Quartetto per la fine del Tempo di Olivier Messiaen , il musicologo/narratore Sandro Cappelletto si sofferma questa volta sulla figura di Dmitrij Shostakovich e sui rapporti tra il grande musicista e il clima culturale dell’Urss negli anni dello stalinismo. 

Catania, omaggio alla "Pittura Colta" con Abate e Russo

I fondali geometrizzati e le figure silenziose di Alberto Abate, gli invisibili e fantastici universi di Salvo Russo: è un omaggio alla Pittura Colta italiana, attraverso l’opera di due artisti che ne sono gli esponenti storici, la mostra “Coltissimi. Alberto Abate, Salvo Russo”, in programma a Catania dal 26 marzo al 15 maggio negli spazi di Side A, la galleria d’arte moderna e contemporanea con cui i collezionisti Giovanni Gibiino e Maurizio Cascone inaugurano la stagione artistica 2011.

Salvo Russo - "Castagno dei cento cavalli" (Olio su tela)
In mostra – per la cura di Francesco Gallo, critico d’arte e docente all’Accademia di Belle Arti di Roma – saranno circa 35 opere, oli e disegni che daranno vita a un dialogo inedito fra il segno astratto e geometrizzato della recente collezione di ritratti di Abate, che Gallo definisce come “lo svuotamento del grido di Münch nell’asfalto del reale”, e le pennellate visionarie e sognatrici di Russo dove, sempre secondo il curatore, “gli attimi di silenzio non vengono mai turbati e vige una metafisica quasi olimpica”. Romano Abate, con un’importante esperienza alla Biennale di Venezia 1984, catanese Russo, le cui opere sono presente in prestigiose collezioni come quella dei gioiellieri Bulgari e del Senato della Repubblica Italiana.

lunedì 14 marzo 2011

Al Teatro Bellini di Catania si festeggia l'Unità d'Italia

I canti e le musiche risorgimentali, la lettura di testi in tema, uno scritto di Andrea Camilleri. Dalla collaborazione tra il Teatro Massimo Bellini, il Teatro Stabile e il Comune di Catania nasce lo spettacolo celebrativo per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia che si terrà il prossimo 16 marzo 2011 alle ore 20,30 al Teatro Massimo Bellini. L’ingresso è gratuito con ritiro del biglietto.

L’orchestra e il coro del “Bellini”, diretti rispettivamente da Will Humburg e da Tiziana Carlini, eseguiranno cori e canti legati al Risorgimento; sia quelli tratti dal mondo dell’opera come il celeberrimo Va, pensiero dal Nabucco di Giuseppe Verdi e Suoni la tromba e intrepido da I puritani di Vincenzo Bellini, alle canzoni patriottiche quali La leggenda del Piave, La bandiera di tre colori, Addio del volontario, solo per citarne alcune.

venerdì 11 marzo 2011

Alla GAM di Palermo la personale di Andrea Di Marco

Il 12 marzo alle ore 19.00 la Galleria d’Arte Moderna di Palermo “tiene a battesimo” Andrea Di Marco con la sua prima esposizione pubblica in Sicilia: dipinti, un’installazione di lavori su carta, fotografie, tutte opere inedite o realizzate ad hoc che documentano le recenti ricerche del giovane artista palermitano. 

Andrea Di Marco, "Abbey Road" (2010, olio su tela)
Con questa esposizione la GAM di Palermo avvia un progetto che prevede, nei prossimi tre anni, una serie di mostre dedicate ad alcuni dei più affermati artisti siciliani delle ultime generazioni, dediti specificamente al linguaggio pittorico che stanno contribuendo a scrivere la storia più attuale della pittura italiana, tra i quali figura a pieno titolo Andrea Di Marco.

“Almanacco o diario per il diletto comune” costituisce un momento significativo nella carriera di questo artista che, in questa mostra, trasforma in poesia crepuscolare pagine di prosa collezionate giorno dopo giorno grazie all’esercizio di uno sguardo attento e commosso rivolto al reale.

giovedì 10 marzo 2011

"La brocca rotta", la satira di von Kleist a Catania

Capolavoro della commedia satirica, La brocca rotta di Heinrich von Kleist è la nuova produzione del Teatro Stabile di Catania, che terrà banco alla Sala Musco per oltre un mese, dall’11 marzo al 17 aprile 2011

Una scena dello spettacolo
A firmare la regia è Nino Mangano, le scene Riccardo Perricone, i costumi Dora Argento, le musiche Massimiliano Pace, le coreografie Silvana Lo Giudice, le luci Franco Buzzanca. Protagonista Mimmo Mignemi, affiancato da Angelo Tosto, due autentici beniamini del pubblico. Insieme a loro agisce un cast di qualità che annovera ancora Egle Doria, Fiorenzo Fiorito, Marzia Longo, Camillo Mascolino, Margherita Mignemi, Daniela Ragonese, Chiara Seminara, Aldo Toscano.

mercoledì 9 marzo 2011

Il Teatro Massimo ricorda Mahler, sul podio Inkinen

La Stagione concertistica 2011 del Teatro Massimo di Palermo prosegue il 9 e il 13 marzo con due concerti dedicati a Gustav Mahler, compositore del quale nel 2011 si ricorda il centenario della morte.

Il direttore d'orchestra Pietari Inkinen
Sul podio dell'Orchestra del Teatro Massimo salirà una della bacchette più interessanti del momento, quella del giovanissimo direttore finlandese Pietari Inkinen, per la prima volta a Palermo. I due programmi comprendono nella prima parte lieder e nella seconda una sinfonia.

In dettaglio, il concerto di mercoledì 9 marzo (ore 20.30) prevede una selezione dai Wundenhorn-Lieder scritti fra il 1892 e il 1901 ("Piccola leggenda del Reno; "Consolazione nella disgrazia"; "La pena perduta"; "La vita terrena"; "Là dove squillano le belle trombe"; "La predica ai pesci di Sant'Antonio da Padova"; "Canto del prigioniero nella torre"; "Il tamburino"; "Luce primordiale") interpretati dal mezzosoprano Christine Rice; quindi la Sinfonia n 1 in re maggiore “Titano” del 1888-1899.

martedì 8 marzo 2011

Un incontro per il restauro del Politeama di Palermo

Si è svolta sabato scorso a Palermo una conferenza congiunta tra la Fondazione Orchestra Sinfonica Siciliana, Legambiente, CGIL ed il Comune, in occasione dell’iniziativa nazionale “Abbracciamo la cultura”

Gli affreschi danneggiati del Politeama Garibaldi
L’incontro, avvenuto nel foyer del Politeama Garibaldi, ha messo in luce non soltanto le difficoltà della gestione del patrimonio culturale alla luce dei tagli economici operati dal governo, ma anche la necessità di stabilire nuove sinergie e protocolli d’intesa tra gli operatori del settore. 

“La vera forza culturale nasce dalla coesione tra le parti - ha spiegato il sovrintendente della FOSS Ester Bonafede - per questo motivo la Fondazione ha avviato protocolli d’intesa con istituzioni culturali quali il Conservatorio di Musica e l’Accademia di Belle Arti di Palermo”. Le sinergie saranno fondamentali anche per avviare gli interventi di restauro sia interni che esterni, necessari per riportare il Politeama Garibaldi, gioiello architettonico di Damiani Almeyda, sede dell’Orchestra Sinfonica Siciliana e patrimonio del Comune di Palermo, agli antichi splendori. 

lunedì 7 marzo 2011

Teatro, "Aspettando Godot" con Ugo Pagliai a Catania

Inestinguibili attese, scandite da dialoghi “paradossali” e silenzi “assordanti”. È “Aspettando Godot”, capolavoro di Samuel Beckett, in scena alla sala Ambasciatori dall’8 al 20 marzo, per la stagione del Teatro Stabile di Catania. Protagonisti due grandi interpreti del panorama teatrale: Ugo Pagliai ed Eros Pagni, per la regia di Marco Sciaccaluga. Le scene sono firmate da Jean-Marc Stehlé e Catherine Rankl, che cura altresì i costumi. Completano il cast nomi di spicco quali Gianluca Gobbi, Roberto Serpi, Alice Arcuri.

Ugo Pagliai e Eros Pagni (Foto: M. Norberth)
Lo spettacolo, prodotto dallo Stabile di Genova, s’inserisce nell'ambito del cartellone dello Stabile etneo, impaginato dal direttore Giuseppe Dipasquale e costruito sul Leitmotiv "Il tempo della musica", metafora per indicare che in tempi di crisi -come l’attuale - il pensiero predilige i linguaggi universali: visivo, gestuale, sonoro. La parola invece si scarnifica, la sua funzione è stravolta, come avviene in “Aspettando Godot”, laddove il succedersi delle battute non indica, ma addirittura contraddice l’azione. “Let’s go” (Andiamo) asseriscono Vladimiro ed Estragone, e intanto la didascalia chiosa l’opposto “They do not move” (Non si muovono).

domenica 6 marzo 2011

Lavori sui capitelli del tempio "C" di Selinunte

Lavori di restauro in vista per i capitelli del tempio “C” di Selinunte. L'annuncio è arrivato dalla direttrice del Parco archeologico e delle Cave di Cusa, Caterina Greco, che, nel corso dell'iniziativa “Abbracciamo il tempio 'C'” ha dichiarato: “I lavori di somma urgenza per il ripristino dei capitelli 13 e 14 inizieranno tra la fine di questo mese e l'inizio del prossimo”. Il progetto è organizzato dal dipartimento dei Beni culturali di Legambiente Sicilia e dal circolo Legambiente Cromiso con lo stesso Parco archeologico, varie associazioni e scuole e a cui ha aderito l'amministrazione comunale di Castelvetrano.

sabato 5 marzo 2011

L'8 marzo musei gratis in Sicilia per le donne

L’8 marzo le donne, in occasione della loro festa, potranno entrare gratuitamente nelle gallerie e nelle aree archeologiche siciliane. L’iniziativa arriva dall’assessorato regionale dei Beni culturali che, per occasione, regalerà anche una cartolina postale con l'immagine della Venere di Morgantina, che presto tornerà in Sicilia.

venerdì 4 marzo 2011

Presentato il primo "Quaderno di Arca dei Suoni"

È stato presentato all'Albergo delle Povere di Palermo il primo "Quaderno di Arca dei Suoni", nel quadro del progetto omonimo, che ha come scopo la valorizzazione delle pratiche, delle rappresentazioni, delle espressioni, dei suoni, delle conoscenze e dei saperi della Sicilia, attraverso il concorso dei cittadini e delle comunità locali.

La copertina del primo volume di "Arca dei Suoni"
“Arca dei Suoni” è un progetto che inaugura un nuovo sistema di archiviazione e condivisione dei beni culturali ‘intangibili’, promosso dalla ex Unità Operativa IX - Nastroteca/Discoteca - oggi confluita nell'U.O. VIII, Gabinetto per rilevamenti e duplicazioni, archivio fotografico, cartografico e fotogrammetrico, aerofototeca, discoteca e nastroteca - del Centro regionale per l'Inventario, la Catalogazione e la Documentazione grafica, Fotografica, Aerofotografica, Audio-visiva e Filmoteca regionale siciliana.

Il volume, presentato il 2 marzo e composto da quattro sezioni, include gli atti delle giornate di formazione per gli insegnanti tenutesi presso la sede del CRICD nel marzo del 2009 ed offre schede operative e indicazioni bibliografiche utili agli istituti scolastici che desiderino aderire al progetto, insieme ai commenti dei docenti e degli studenti che hanno partecipato al lavoro finora svolto.

giovedì 3 marzo 2011

L'Orchestra Sinfonica Siciliana ricorda Gustav Mahler

Sarà Martin Sieghart a dirigere il prossimo concerto dell’Orchestra Sinfonica Siciliana, in calendario al Politeama Garibaldi di Palermo, venerdì 4 marzo alle ore 21.15. In programma musiche di Mahler e Bruckner. Il concerto è valido anche per il ciclo “G. Mahler”, nel centenario dalla morte del compositore. 

Martin Sieghart
La prima parte della serata sarà dedicata proprio all’ascolto dell’Andante, Adagio della sua Sinfonia n.10 in fa diesis maggiore. Della Decima Mahler riuscì a completare solo un movimento dei cinque previsti, anche perché si sottopose, negli Stati Uniti, ad un’estenuante tournée il cui programma prevedeva la direzione di ben sessantacinque concerti, dei quali riuscì a dirigere soltanto quarantotto. Il giorno prima di quest’ultimo concerto fu, infatti, assalito da una forte febbre. Ormai vicino alla morte, Mahler non compose più preferendo la lettura di testi di filosofia nei quali cercò le risposte alle proprie domande esistenziali.

Teatro Stabile di Catania, lavoratori in agitazione

I lavoratori del Teatro Stabile di Catania sono in stato di agitazione. L’hanno dichiarato le organizzazioni sindacali di Slc Cgil, Fistel Cisl e Uil Comunicazione.

 "A oggi, - si legge in un comunicato -  non sono state corrisposte ai lavoratori dipendenti del teatro le retribuzioni relative ai mesi di gennaio e febbraio; la cassa regionale continua a inviare i mandati in banca con ritardi inaccettabili. Tra breve, sarà indetta un’assemblea per valutare la possibilità di iniziare un percorso di rivendicazioni a tutela del teatro e dei lavoratori stessi".

Lo Stabile catanese ha condiviso lo spirito dell'azione sindacale, rassicurando i lavoratori dell'imminente pagamento degli stipendi, "il cui ritardo - fanno sapere dal teatro - è da considerare fisiologico nei primi mesi dell’anno per i noti meccanismi connessi al sistema dei contributi e delle anticipazioni bancarie".

mercoledì 2 marzo 2011

Al via lo storico Carnevale di Termini Imerese

Ha preso il via a Termini Imerese l’edizione 2011 del Carnevale Termitano, il più antico di Sicilia. Ieri mattina alla sala La Barbera del Comune di Termini Imerese si è svolta la tradizionale cerimonia di consegna delle chiavi al Nannu ca’ Nanna, le maschere storiche della manifestazione da parte del sindaco della città, Salvatore Burrafato

Fino all’8 marzo, martedì grasso, la città sarà in festa tra spettacoli, concerti, degustazioni, visite guidate al patrimonio storico-artistico della cittadina, iniziative dedicate ai bambini e le immancabili sfilate dei carri allegorici, sette in tutto, costruiti dagli artigiani locali che, da generazioni, si tramandano l'arte della lavorazione della cartapesta.

Quest’anno il Carnevale ha una chiara impronta di denuncia sociale, a partire dallo slogan, “Resterete senza fiat…o!”, che intende tenere alta l’attenzione sulla vertenza Fiat.

martedì 1 marzo 2011

La Cattedrale di Agrigento rischia di crollare

Un altro tassello di storia della Sicilia rischia di andare a pezzi. La navata sinistra della Cattedrale di Agrigento è stata chiusa per alcune fessure che si sono aperte sul lato nord. 


La decisione è arrivata dopo un sopralluogo di alcuni tecnici e funzionari del dipartimento regionale della Protezione civile di Agrigento, dell’Ufficio provinciale del Genio Civile e della Soprintendenza per i beni culturali ed ambientali. 

“Lo scorso anno ad Agrigento – si legge sul sito www.agrigentoflash.it - si era recato per un sopralluogo anche l’allora capo della protezione civile Guido Bertolaso che aveva annunciato una serie di interventi. Aveva incontrato anche l’arcivescovo di Agrigento Francesco Montenegro al quale era stato promesso un intervento rapido. Sono però passati i mesi e si discute ancora del progetto per il consolidamento del costone e per la realizzazione delle vie di fuga dal centro storico in caso di frana”.