mercoledì 27 novembre 2013

Catania, al via la dodicesima edizione di "Magma"

Al via a Catania la dodicesima edizione di "Magma - mostra di cinema breve". La rassegna si è inaugurata oggi alle ore 16 presso il Monastero dei Benedettini e dal 28 al 30 novembre si sposterà presso il Margherita Multisala alle 20.30 di Acireale.

Con le 630 opere iscritte quest'anno da 56 paesi del mondo, "Magma" si conferma come un punto di riferimento per conoscere lo stato dell'arte del cortometraggio nel mondo. In selezione 37 corti che si contenderanno il Premio Lorenzo Vecchio, dedicato al fondatore di Magma prematuramente scomparso nel 2005.

La giuria sarà presieduta dall'attore e montatore di origine iraniana Babak Karimi, Orso d'Argento a Berlino come miglior attore per il film "Una Separazione" (2011, di Asghar Farhadi), a sua volta vincitore del Premio Oscar per il Miglior film straniero e dell’Orso d’Oro a Berlino. Già docente di montaggio presso il Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, come montatore Karimi ha lavorato con Abbas Kiarostami, Babak Payami, Vera Belmont, Pasquale Scimeca, Maurizio Zaccaro, Gianfranco Pannone e altri.

Da giovedì 28 la manifestazione prosegue ad Acireale, col concorso internazionale di cortometraggi e le sezioni speciali. Magma si concluderà sabato 30 novembre con l'assegnazione del Premio Lorenzo Vecchio e di quattro menzioni speciali, una per ogni sezione del concorso (Narrativi, Animazioni, Documentari, Sperimentali).

La giuria sarà composta anche dall'attrice Irene Ferri ("La lunga vita di Marianna Ucría" di Roberto Faenza, "Fascisti su Mart"e di Corrado Guzzanti e Igor Skofic, la serie tv "Tutti pazzi per amore", "Il giorno in più" di Massimo Venier) e dal direttore artistico del Glasgow Short Film Festival, Matt Lloyd. 

Tutti i cortometraggi saranno proposti al pubblico con sottotitoli in lingua italiana, realizzati dallo staff del festival, mentre sul sito www.magmafestival.org sono disponibili i trailer dei partecipanti al festival. Due sezioni speciali fuori concorso saranno dedicate ad altrettanti festival europei d'avanguardia: si tratta del Jameson CineFest International Film Festival (Ungheria) e del Glasgow Short Film Festival (Scozia).

L’obiettivo che continua a caratterizzare la manifestazione, organizzata dall'associazione culturale Scarti, è quello di valorizzare il formato breve sfruttando le sue molteplici potenzialità espressive e impegnandosi a superare la logica che in Italia, a differenza della maggior parte degli altri paesi, subordina il cortometraggio al film lungo. Si viene così a costituire un’occasione di visibilità per opere di alta qualità, che spesso in Italia vedono preclusi i principali canali di distribuzione.

Nessun commento:

Posta un commento