sabato 25 giugno 2011

A Modica i capolavori della Permanente di Milano

Da Sironi a Guttuso, da Carrà a Pirandello, Fiume, Casorati, Schifano, Paladino. Trentasette capolavori del Novecento italiano, in prestito dalla collezione del Museo della Permanente di Milano, saranno in mostra per la prima volta in Sicilia, dal 25 giugno al 31 luglio, nelle sale al primo piano del Palazzo della Cultura di Modica.

Emilio Tadini - "Il ballo dei filosofi"
L’evento – promosso dal Comune di Modica nell’ambito del cartellone "Modica Miete Culture" – nasce da un’idea di Paolo Failla, presidente del Centro Studi sulla Contea di Modica. Curatori dell’esposizione Alfredo Mazzotta eAlberto Ghinzani, rispettivamente direttore e presidente della Permanente. Ingresso 4 euro.

L’inedita esposizione sarà illustrata al pubblico oggi pomeriggio (ore 18.30) nel corso di una conferenza stampa che precede l’inaugurazione e alla quale prenderanno parte il sindaco Antonello Buscema, l’assessore alla Cultura Annamaria Sammito, Paolo Failla, Alfredo Mazzotta e Alberto Ghinzani.

La mostra è organizzata con il contributo del Progetto Sicilia Scherma per i Mondiali Assoluti di Catania (ottobre 2011), Confcommercio, Commerfidi e Camera di Commercio di Ragusa.

L’inaugurazione di sabato 25 giugno sarà accompagnata da un’estemporanea d’arte in notturna nel quartiere Madonna delle Grazie. "Benvenuti in Paradiso", recita così l’enorme scritta luminosa voluta dall’artista brasiliano Marcel Cordeiro sulla cima della collina di Monserrato.

“Welcome to Paradise” è il saluto di un raffinato cenacolo di artisti, intellettuali e creativi di tutte le nazionalità che hanno scelto Modica come luogo d’incontro privilegiato. La celebrano per un’intera notte, il 25 giugno, dopo l’inaugurazione della mostra della Permanente, con una festa dell’arte – giù sperimentata con successo nell’isola di Filicudi - che mette insieme esperienze ed espressioni diverse da condividere con tutta la città e la sua gente. Una lunga notte in… Paradiso fra scultura, pittura, video, grafica, musica, poesia e performance.

Nessun commento:

Posta un commento