lunedì 6 giugno 2011

"Lucia di Lammermoor" torna al Teatro Massimo

La “Lucia di Lammermoor” di Gaetano Donizetti ritorna sulle scene del Teatro Massimo di Palermo, dal 12 al 19 giugno. Un grande titolo del repertorio romantico con uno dei soprani più acclamati di oggi, la palermitana Desirée Rancatore, in un ruolo fra i più celebri e difficili, da lei mai interpretato al Teatro Massimo.

Il soprano Desirée Rancatore
Al suo fianco ci sarà, nel ruolo del fratello Lord Enrico, un altro famoso giovane cantante palermitano, Nicola Alaimo, e poi ancora il tenore Giuseppe Gipali sarà impegnato come Edgardo e Deyan Vatchkov come Raimondo. Completano il cast Giulio Pelligra (Arturo), Patrizia Gentile (Alisa) e Iorio Zennaro (Normanno). In alcune recite il quartetto dei protagonisti sarà composto da Olga Peretyatko (Lucia), Giuseppe Altomare (Enrico), Bülent Bezdüz (Edgardo) e, da un altro palermitano, Ugo Guagliardo (Raimondo).

Sul podio dell'orchestra del Teatro palermitano uno specialista come Stefano Ranzani; l'allestimento fa parte del repertorio del Massimo (realizzato nel 2003 in coproduzione con il Teatro delle Muse di Ancona) e vanta la regia del fiammingo Gilbert Deflo. Le scene e i costumi sono di William Orlandi; giocati nelle sfumature del bianco e del nero, ci consegnano una Lucia neogotica, imbevuta degli umori della letteratura ottocentesca. Le luci sono di Roberto Venturi; le coreografie per il corpo di ballo del Massimo del proprio direttore, Luciano Cannito; il Maestro del Coro è sempre Andrea Faidutti.

Costo dei biglietti: da euro 10 a euro 125, in vendita presso il botteghino del Teatro (aperto da martedì a domenica ore 10 - 15, tel. 0916053580 / fax 091322949 / biglietteria@teatromassimo.it), sul sito www.teatromassimo.it o nelle prevendite autorizzate in tutta Italia del circuito Amit-Vivaticket. Informazioni e prevendita 800 907080 (tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 17).

Nessun commento:

Posta un commento