venerdì 10 giugno 2011

Le sculture di Eugenio Coppo in mostra a Siracusa

Venerdì 17 giugno alle 19 nella Galleria Quadrifoglio a Siracusa si inaugurerà la mostra “Metamorfosi della materia” di Eugenio Coppo, a cura di Ornella Fazzina. 

Eugenio Coppo, "Disco dinamico 209"
L’artista esporrà alcune sculture dalla geometria variabile, costituite da elementi mobili in acciaio, che assumono forme diverse a seconda di come il fruitore posiziona gli elementi che le compongono. Muovendo gli elementi, si possono ottenere strutture chiuse o aperte, simmetriche o asimmetriche, allineate o scomposte, regolari e irrazionali, variabili indefinitamente. Il vero demiurgo diventa il fruitore che, attraverso l’azione, rende l’opera un oggetto in continua trasformazione.

«La ricerca artistica di Eugenio Coppo - scrive Ornella Fazzina nel testo del catalogo - fa uso di un linguaggio astratto, caratterizzato dallo studio di forme geometriche pure che vengono frammentate, perdendo così la compattezza della superficie». Forme che, nello scomporsi, lasciano intravedere una complessa struttura interna di matrice segnica, costituita da una fitta trama di ingranaggi in continuo processo metamorfico.

La mostra sarà aperta tutti i giorni (escluso la domenica) fino al 30 giugno e potrà essere visitata dalle ore 10 alle 13 e dalle ore 17 alle 20.

Nessun commento:

Posta un commento