martedì 3 settembre 2013

Prosegue il Festival Belliniano, arriva Shlomo Mintz

Dopo il debutto a Taormina con l’étoile Eleonora Abbagnato e le Stelle dell’Opéra di Parigi, la quinta edizione del Festival Belliniano propone – sempre al Teatro Antico – due concerti lirico-sinfonici di respiro internazionale. 

Il violinista Shlomo Mintz
Prima data il 7 settembre con il “Bellini Verdi Wagner Opera Gala” che vedrà riuniti di nuovo sul palcoscenico del Teatro Antico di Taormina alcuni dei protagonisti della stagione lirica appena conclusa, come il tenore Piero Giuliacci e il soprano Chiara Taigi, il baritono Valdis Jansons e il mezzosoprano Lara Rotili, il baritono Salvatore Grigoli e il basso Emanuele Cordaro, in un programma no-stop dedicato alle arie e alle sinfonie delle opere più celebri di Vincenzo Bellini e dei due compositori di cui quest’anno si celebra il bicentenario della nascita, Verdi e Wagner appunto. 

Al “Bellini Verdi Wagner Opera Gala” seguirà, lunedì 9 settembre, il concerto con il celebre violinista Shlomo Minzt e la Turkish Youth Philharmonic Orchestra. Per entrambi i concerti prosegue l'iniziativa “I Giovani all’Opera”, messa a punto insieme al Comune di Messina e che prevede biglietti a 10,00 euro per chi non ha superato i 26 anni. 

Subito dopo questi eventi, il Festival Belliniano si sposterà fino al 3 novembre a Catania, città natale di Bellini, dove nel 2009 è stato rifondato da Enrico Castiglione in forza del protocollo d’intesa stretto tra il Comune di Catania, la Provincia e il Teatro Massimo Bellini: il programma si articolerà per ben tre mesi fino al 3 novembre, quando la quinta edizione del Festival si concluderà con un grande concerto al Duomo di Catania.

Nessun commento:

Posta un commento