giovedì 15 settembre 2011

I dipinti murali di Pompei esposti a Buccheri

Un incontro simbolico tra due civiltà vulcaniche, quella del borgo montano di Buccheri, che si adagia sul Monte Lauro, non più attivo oramai, e quella dell’affascinante e celebre Pompei alle pendici del Vesuvio. Questo il messaggio che intende lanciare al pubblico la mostra sull’esclusiva collezione dei “Dipinti Murali di Pompei”, allestita nel paese siracusano fino a domenica 25 settembre 2011, presso la “Casa Museo”, in via Matteotti.

Therme stabiane (1850)
Non è un caso che il proprietario delle tavole sia quindi un campano trapiantato in Sicilia, nel borgo buccherese, Francesco De Martino, che per un caso fortuito anni fa venne in possesso di un raro volume che oggi ci tramanda queste splendide testimonianze archeologiche.

I dipinti esposti nella mostra riproducono infatti le tavole cromolitografiche contenute in questo magnifico libro di grande formato, edito da Richter & C. e pubblicato verosimilmente dopo la scoperta archeologica di Pompei, avvenuta tra il diciottesimo e il diciannovesimo secolo. Le 20 tavole vennero incise da Vincenzo Loria e “fotografano” con accuratezza e assoluta fedeltà la vivacità e la potenza dei colori originali degli affreschi di Pompei così come si presentavano al momento della loro scoperta e come oggi noi non potremo mai più ammirare.

"Si presume che il volume sia stato prodotto solo in 100 copie – afferma De Martino, il quale sta divulgando nel mondo questo patrimonio tutto italiano anche grazie all’applicazione App store “Pompei Dm”, per iPhone e iPad – la sua stampa si può datare intorno al 1886 perché l’anno dopo è stata scritta una recensione sul “The New York Times” che ne elogia i contenuti".

Un evento di preziosa importanza, riconosciuto e sostenuto dalle istituzioni locali: all’inaugurazione dell’esposizione – introdotta dal convegno “Dal Vesuvio al Monte Lauro” - erano presenti infatti il presidente della Provincia di Siracusa Nicola Bono, il deputato regionale Vincenzo Vinciullo, il sindaco e l’assessore alla Cultura di Buccheri, rispettivamente Gaetano Pavano e Liliana Nigro. Significativa la presenza anche del vice sindaco e assessore alla Cultura e Turismo del Comune di PompeiPasquale Avino e presidente della Commissione bilancio e sviluppo economico dello stesso Comune Salvatore Visciano. Inoltre è intervenuto il critico d'arte Michele Romano.

La mostra è aperta tutti i sabati e le domeniche dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 22. I restanti giorni solo per appuntamento. Per informazioni 338 5928965 - 333 5319520.

Nessun commento:

Posta un commento