venerdì 16 settembre 2011

Il cinetismo di Matilde Perez in mostra a Palermo

L’arte cinetica protagonista, dal 16 settembre fino al 16 ottobre, negli spazi dell’ex Cavallerizza di palazzo S.Elia, a Palermo, con la mostra retrospettiva dell’artista cilena Matilde Perez. L’esposizione, promossa dalla Provincia e dall’Ambasciata del Cile in Italia, sarà inaugurata alle 18.30 dal Presidente della Provincia Giovanni Avanti, dall’Ambasciatore del Cile in Italia Oscar Godoy e dal Console Onorario del Cile a Palermo, Vincenzo Chiriaco.

Matilde Perez ha segnato una svolta nel mondo dell’arte moderna internazionale come uno dei principali artefici della nascita del movimento cinetico negli anni ’50. Insieme ad altri noti artisti come Calder, Duchamp, Soto, Tinguely e Vasarely nel 1955 è stata autrice del famoso “Manifesto Giallo”, che segnò la nascita di un linguaggio cinetico figurativo, basato sulla disposizione e la riproduzione in serie di figure geometriche con colori complementari diversi. 

La mostra di Palazzo S.Elia, l’unica prevista in Italia, è stata già presentata nel 2010 a Parigi e nel 2011 a Berlino, e propone un collettivo di 16 opere, realizzate con tecnica mista, acrilico, collage, disegni e serigrafie. Opere che vanno dall’incorporazione al movimento cinetico nel 1960, fino agli ultimi progetti realizzati fra il 2009 e il 2011 da un’artista che con un sapiente uso degli effetti visivi, delle forme astratte e del colore, ha proposto al mondo intero veri e propri capolavori, ottenendo importanti riconoscimenti in campo internazionale. La mostra è stata curata da Santiago Elordi, addetto culturale dell’Ambasciata del Cile in Italia e allestita da Judith Cardenas. 

La mostra potrà essere visitata gratuitamente fino al 16 ottobre, con i seguenti orari: martedì, mercoledì, giovedì e domenica 9.30-19.30; venerdì e sabato 10-22; lunedì chiusura.

Nessun commento:

Posta un commento