venerdì 1 luglio 2011

A Palermo artisti uniti per i diritti della cultura

Uno striscione del movimento al Teatro Santa Cecilia
Sull’onda del contagio partito dal Teatro Valle Occupato di Roma, lavoratrici e lavoratori dello spettacolo di Palermo si sono riuniti nel Movimento Pre|occupati Palermo per portare all’attenzione dell’opinione pubblica l’assenza di diritti, regolamentazione e spazi che rendono impossibile il lavoro di chi con la cultura vive.

Le lavoratrici e i lavoratori della cultura e dello spettacolo, di cinema, teatro, danza che operano a Palermo e in Sicilia sono invitati a unirsi a questa protesta che ha come obiettivo il riconoscimento della cultura come diritto e come bene comune.

Il movimento è partito con un blitz pacifico: "segnare" simbolicamente dieci spazi a Palermo che per ragioni diverse "preoccupano" la città.

Nessun commento:

Posta un commento