domenica 11 agosto 2013

Palermo chiama Ars per valorizzare il centro storico

Il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, e l'assessore alla Cultura, Francesco Giambrone, hanno scritto ieri una lettera al presidente dell'Assemblea Regionale, Giovanni Ardizzone, che venerdì, durante la tradizionale "Cerimonia del ventaglio", ha affermato di voler recuperare alla fruizione pubblica lo spiazzale antistante il Palazzo dei Normanni

Palazzo dei Normanni a Palermo
Nel loro testo, ricordando i provvedimenti già adottati e quelli in corso di adozione "per la vivibilità complessiva di diverse aree collegate al "Circuito arabo-normanno" candidato a rientrare nella liste dei monumenti patrimonio dell'Unesco, Orlando e Giambrone promuovono la costituzione di un tavolo tecnico che coinvolga, oltre al Comune, tutte le istituzioni ricadenti nell'area di corso Vittorio Emanuele, "al fine di definire tempi e modalità di un intervento che riteniamo vada avviato in tempi brevi per il rilancio di un'area cardine dello sviluppo anche in chiave turistica della nostra città". 

ECCO IL TESTO INTEGRALE DELLA LETTERA

Al Presidente della Assemblea Regionale Siciliana 
On.le Giovanni Ardizzone 

Leggiamo con grande piacere le Sue dichiarazioni circa l'intento di rendere fruibile dai cittadini il piazzale antistante il Palazzo dei Normanni, non solo liberandolo dalle auto, ma anche procedendo ad una sua complessiva rivitalizzazione con la creazione di un giardino, certamente più consono al monumento. La Sua proposta si inserisce perfettamente nel filone delle iniziative che l'Amministrazione sta promuovendo ed intende promuovere non solo per la valorizzazione di tutti i monumenti del "Circuito Arabo-normanno" candidati ad entrare nella lista del patrimonio dell'UNESCO, ma anche per la vivibilità complessiva delle aree in cui tali monumenti sono inseriti. 

In questa direzione si muovono i provvedimenti allo studio per l'area di San Giovanni degli Eremiti, per l'area del Cassaro alto, per il Ponte Ammiraglio, per la Zisa, per la Cattedrale, per la Piazza Bellini e la Chiesa della Martorana. Insieme con la pedonalizzazione della Piazza Bologni, l'Amministrazione ha già avviato un proficuo dialogo con i cittadini ed i commercianti della parte alta del Cassaro, registrando grande interesse per soluzioni prospettate, che richiederanno ovviamente lo studio di soluzioni tali da aumentare la vivibilità complessiva di questa importantissima area della città. 

In tale quadro si inseriscono altre pedonalizzazioni realizzate e programmate e, nel centro storico, anche la pedonalizzazione della splendida Piazza San Domenico, conferma di una volontà chiara dell’Amministrazione comunale e di una incoraggiante amplissima mobilitazione della società palermitana a favore del recupero di vivibilità e della salvaguardia e promozione dei beni culturali. La Sua chiara espressione di intenti si sposa quindi con l'azione di questa Amministrazione. Auspichiamo che nelle prossime settimane si avvii un tavolo tecnico che coinvolga sia il Comune - in tutte le sue articolazioni - sia l'Assemblea Regionale Siciliana e le altre Istituzioni ricadenti nell'area, al fine di definire tempi e modalità di un intervento che riteniamo vada avviato in tempi brevi per il rilancio di un'area cardine dello sviluppo anche in chiave turistica della nostra città.

Nessun commento:

Posta un commento