giovedì 29 agosto 2013

Il Parco Cassarà diventerà il "bosco urbano" di Palermo

Diecimila piante di frassino ed altri alberi mediterranei saranno progressivamente messi a dimora entro la fine del 2015 all'interno del Parco Cassarà di Palermo dall'amministrazione comunale in collaborazione con l'Orto Botanico dell'Università, l'Azienda Foreste della Regione Siciliana e con il supporto finanziario della Fondazione Yves Rocher. 

Il Parco Cassarà a Palermo
È questo il risultato dell'accordo sottoscritto stamattina a Villa Niscemi dal sindaco Leoluca Orlando, dal direttore della Fondazione Yves Rocher Claude Fromageot, dal prof. Francesco Maria Raimondo direttore dell'Orto Botanico e dall'ing. Pietro Lo Monaco,  dirigente generale dell'Azienda Foreste. All'incontro ha partecipato anche l'assessore al Verde e alla vivibilità Giuseppe Barbera.

Nell'arco di tre anni, il Comune procederà quindi a piantare gli alberi su un'area pari a poco meno della metà del Parco (esteso in tutto per 26 ettari), che diventerà un "Bosco urbano"

"Questo nuovo bosco - spiega l'assessore Barbera - si svilupperà in modo armonico e secondo un progetto ben preciso che lo renda fruibile dai cittadini e sarà curato in modo da prevenire il diffondersi di piante infestanti." "Il Parco Cassarà - afferma il sindaco - sarà sempre più un nuovo punto di riferimento per i cittadini, un luogo di vivibilità e socialità, oltre che un importante polmone verde nel tessuto urbano. Questo progetto è il frutto di una ritrovata capacità di dialogo della nostra città con il mondo, in questo caso con una fra le più prestigiose case cosmetiche internazionali, che conferma la sua attenzione alla vivibilità e ai temi della sostenibilità".  

Una attenzione, quella Fondazione Yves Rocher, confermata dal suo direttore che ha ricordato come questa iniziativa si inserisca nel più ampio impegno del Gruppo, che si è impegnato a piantare ben 50 milioni di alberi in tutto il pianeta a sostegno della campagna lanciata dal PNUE (il Programma delle Nazioni Unite per l'Ambiente) per la piantumazione di almeno un miliardi di nuovi alberi entro il 2015. "Il nostro gruppo - ha affermato Claude Fromageot - ha nel suo DNA, fin dalla sua costituzione avvenuta oltre 50 anni fa, la sostenibilità e la tutela dell'ambiente, tanto da coniare la cosmetica vegetale oggi diffusa in tutto il mondo. Abbiamo registrato con molto piacere la disponibilità dell'Amministrazione comunale, dell'Università e dell'Azienda Foreste a sostenere e collaborare per la buona riuscita di questo nostro ambizioso progetto, che regalerà a Palermo e ai palermitani uno splendido bosco in uno splendido parco".

Nessun commento:

Posta un commento