venerdì 13 maggio 2011

Al via la Notte dei Musei, eventi anche in Sicilia

Tutto pronto per l'edizione 2011 della Notte Europea dei Musei, dalle 20 di sabato 14 alle 2 di domenica 15 maggio. Oltre tremila strutture museali in 40 paesi, apriranno gratuitamente le porte ai visitatori. Vediamo alcuni dei tantissimi eventi previsti in Sicilia, suddivisi per provincia.


PALERMO

Nel capoluogo, sarà aperta la galleria interdisciplinare di Palazzo Abatellis e Palazzo Mirto. Del primo museo si potrà visitare la Sala Rossa e la Verde dell'ala settecentesca. Nella sala dei capitelli e nei cortili sarà allestita una mostra fotografica sul tema delle migrazioni mediterranee, con il contributo delle Nazioni Unite, nell'ambito del Premio Al Idrisi. All'interno di Palazzo Mirto saranno fruibili il piano nobile ed il cortile della fontana rocaille; musica, invece, nell'atrio con i Blue Seven e i Jazz for Fundella Fondazione Brass Group.

Porte aperte, dalle 18,30 alle 23, anche alla Galleria d'Arte Moderna, dove sono previste, inoltre, visite guidate su prenotazione alla collezione a pagamento. Palazzo Riso, il Museo d'Arte Contemporanea della Sicilia, dedica la serata al linguaggio video e in particolare al mondo dell'animazione d'autore con alcune interessanti realtà del territorio nazionale, soprattutto del Sud. Spazi aperti, infine, anche al Museo di Mineralogia, dove si organizza un percorso didattico all'interno della materia, dal macroscopico al microscopico.

Spostandoci in provincia, a Bagheria apertura straordinaria dell'Associazione "Giuseppe Bagnera" dove sono custodite migliaia di cartoline dell'Ottocento e del secolo scorso, fotografie, una pinacoteca ed una biblioteca specializzata riguardante la storia del territorio. ACamporeale, sarà aperto il Museo civico, mentre a Castelbuono, sulle Madonie, si potrà visitare il Museo Naturalistico Francesco Minà Palumbo.


CATANIA

Andiamo adesso a Catania, dove, nel Palazzo della Cultura, saranno visitabili diverse mostre: “My Totem: Requiem for Symbols” di Luca Pantina e Carlo Guarrera, una produzione sul tema del sacro nell’età della tecnologia; un'esposizione d'icone sacre del maestro Giovanni Longo; “A Piscarìa” un mercato “sonoro” di fotografie di Monica Laurentini e la mostra iconografica sul “Cirneco dell’Etna”. Nel corso della serata, alle 19,30, sarà inaugurata l’installazione donata del maestro Sergio Pausig “Las Cucharillas para el Caffè Florian”, mentre si esibirà in concerto, dalle 21, l'Orchestra Jazz Giovanile Mediterranea.

All'Archivio storico comunale sarà allestita, dalle 18, la mostra “Catania insorge. Memorie risorgimentali (1837-1860)”, dove saranno esposte testimonianze, cimeli e pubblicazioni del tempo. Completano la passeggiata culturale nel capoluogo etneo: il Museo Emilio Greco, il Museo Belliniano, Castello Ursino, l'antica chiesa di Sant'Agata la Vetereed il Museo del Mare.

A Militello in Val di Catania, nel Museo di San Nicolò, uno dei primi dedicati all'arte sacra in Sicilia, prevista la manifestazione “Per la luce... tra antichità e contemporaneità”, presentazione dei quadri restaurati di “Sant'Antonio” e dell'”Immacolata”. A Paternò, invece, saranno aperte le porte del Castello Normanno e del Palazzo dell'Arte.


AGRIGENTO

Fitto d'appuntamenti il calendario a Sambuca di Sicilia, nell'Agrigentino, dove si potrà visitare l'Antiquarium di Monte Adranone, sito archeologico situato a mille metri d'altezza, unico nel Mediterraneo, “La stanza di Frà Felice”, dove sono esposte le opere dell'insigne maestro della cultura figurativa religiosa del settecento siciliano, la Pinacoteca Giambecchina, ilMuseo Etno-antropologico della Terra di Zabut e la Mostra permanente di sculture tessili di Sylvie Clavel. ASanta Margherita Belice, ci si potrà intrattenere nel Museo del Gattopardo, realizzato nel palazzo Filangieri Cutò, appartenente alla famiglia materna di Giuseppe Tomasi di Lampedusa e nel Museo della Memoria, legato alla ricerca dell'identità collettiva del Belice.


TRAPANI

Gibellina, sarà il centro delle attività culturali nella provincia di Trapani. Occhi puntati sul prezioso Museo d'arte contemporanea, ricco di contributi di numerosi artisti fra i più importanti del panorama nazionale ed internazionale; durante la serata prevista anche una performance di Domenico Sciajno dal titolo “BlitzLive”. Apre le porte, nel Baglio Di Stefano, anche il Museo delle Trame mediterranee, che raccoglie nelle sue sale costumi, gioielli, tessuti d’arte, ceramiche e oggetti d’arte di popoli e culture dell’area mediterranea. Luogo aperto in continua evoluzione è, invece, il Belìce/EpiCentro della Memoria Viva, in cui ognuno potrà portare e condividere storie personali che diventano memoria collettiva. Alla Pinacoteca di Marsala, si terrà, infine, la conferenza di Valerio Massimo Manfredi dal titolo: “Il culto di Iside nel Mediterraneo tra Lilibeo e Alessandria d’Egitto”.


SIRACUSA

Letture, musiche e danze a Lentini con “La parola poetica dei Lirici Greci”, performance ideata dall'attore e registaAgostino De Angelis, in collaborazione con il Servizio Parco Archeologico di Leontinoi e Aree Archeologiche di Lentini.


MESSINA

Con il patrocinio del Parco Archeologico delle Isole Eolie, di Milazzo, Patti e dei Comuni limitrofi, andrà in scena, sul sagrato della chiesa dell'Immacolata a Lipari, “Costanza e Martuccio”, uno spettacolo tratto da una novella del Decamerone di Boccaccio, a cura della Compagnia teatrale Piccolo Borgo Antico. Previsto anche un concerto di musiche e canti tradizionali.

Nessun commento:

Posta un commento