mercoledì 25 maggio 2011

"Transeuropa Hotel": Luigi Cinque racconta il suo set

Giovedì 26 maggio alle 18, alla Facoltà di Scienze Politiche di Palermo (via Maqueda, 324), Luigi Cinque, presenta Incontri e Visioni da Transeuropa Hotel.

Nell’Aula 7 della Facoltà, sarà proiettata in anteprima una selezione di trenta minuti del film che il regista e musicista siciliano ha girato nei mesi scorsi tra la Sicilia e il Brasile. Un racconto musicale e una narrazione che si articolano tra atmosfere noir e paesaggi reali e musicali di grande effetto.

Un musicista è scomparso. Cercando di ritrovarlo, i personaggi del film attraversano avventure reali e immaginarie tra pensiero magico e pensiero razionale, tra forme di musica differenziata che costituiscono una piccola opera originale.

“L’incontro con il pubblico e con gli studenti dell’Università - afferma Luigi Cinque - vuole proporre qualcosa di più della semplice presentazione in anteprima del film: sarà piuttosto il racconto del set. Di quello che è avvenuto nel corso di quasi un anno di lavorazione. Di quali personaggi, attori, musicisti, poeti, direttori della fotografia, hanno contribuito alla sua realizzazione. Di quale tipologia di ripresa è stata adottata e con quale spirito. Sarà insomma un racconto di un’avventura tra musica, parole e immagini che parte dalla Sicilia e ritorna in Sicilia dopo aver attraversato l’Atlantico”.

Interpreti principali sono Luigi Cinque, Pippo Delbono, Peppe Servillo, Keuri Poiane, Jurema da Matta, Arnaldo Antunes e l’Hypertext Orchestra, composta fra gli altri da Antonello Salis, David Liebman, Patrizio Fariselli degli Area, Petra Magoni e Luisinho Do Gege.

Prodotto dalla MRF5 Film e dalla Rossellini Film & Tv di Renzo Rossellini e Eduardo Rumolo, "Transeuropa Hotel" è stato realizzato con il sostegno dell’APQ Sensi Contemporanei, l’Accordo di Programma Quadro stipulato dalla Regione Siciliana, dal Ministero dello Sviluppo Economico e dal Ministero Beni e Attività Culturali - DG Cinema, e la cui gestione operativa è stata affidata al Dipartimento Regionale dei Beni Culturali, alla Sicilia Film Commission e a Cinesicilia srl.

Il film è in visione al Festival di Rio de Janeiro 2011 e Berlino 2012.

Nessun commento:

Posta un commento