martedì 21 dicembre 2010

Il Laboratorio Saccardi in mostra fra Salemi e Palermo

La Fondazione Sambuca, nell’ambito del sistema diffuso per la promozione dell’arte contemporanea, organizza per le festività natalizie, la mostra diffusa del Laboratorio Saccardi dal titolo "Sikania rising projects", tre mostre in tre luoghi per tre istituzioni diverse, a cura di Paolo Falcone. Un progetto che si snoda in un percorso in tre diversi spazi della Sicilia con opere legate al territorio, che rendono "Sikania rising project" un progetto specifico ed unitario.

Al Museo della Mafia di Salemi, è stata inaugurata il 19 dicembre l’opera del Laboratorio Saccardi dal titolo: la Robba, in una doppia mostra personale con Rossella Biscotti, a cura di Paolo Falcone. Un carretto siciliano in legno, dove gli artisti hanno istoriato in bianco e nero i principali fatti di mafia della Sicilia, misteri insoluti della storia politica del nostro Paese. Simbolo della Sicilia, per tradizione il carretto è decorato con rappresentazioni mitologiche delle gesta dei condottieri. La riscrittura dell’apparato iconografico del carretto condotta dal Laboratorio Saccardi racconta invece la cruda attualità delle stragi di mafia: da Portella della Ginestra, l’assassinio di Peppino Impastato, la strage di Ustica, le stragi di Capaci e di via d’Amelio.

Al Temporary Museum, museo temporaneo creato da Domenico Pellegrino, all'Ex Noviziato dei Crociferi di Palermo viene presentata il 22 dicembre La Camera della morte, grande installazione del Laboratorio Saccardi prodotta per Fondazione Sambuca, nell'ambito del programma sviluppato all’ex stabilimento Florio di Favignana la scorsa estate. Il progetto realizzato anche grazie alla collaborazione di Ars Maditerranea.

La camera della morte di una tonnara è il luogo della mattanza, ultima di un sistema di stanze in cui il flusso di tonni veniva intercettato e incanalato, per poi giungere al momento della cattura finale. Il laboratorio Saccardi, durante il periodo di residenza, dopo aver raccolto informazioni e documenti relativi alla storia del luogo, ha recuperato vecchi materiali di risulta dell’ex stabilimento Florio, con cui ha costruito una nuova death room, ideale spazio della memoria, rito dell’uccisione dei tonni. Attraverso la consueta cifra ironica e dissacrante che caratterizza il lavoro del collettivo, spesso attento a tematiche legate al mito e alla tradizione popolare, il tema della mattanza si trasforma in una esperienza creativa ed immersiva; una costellazione di immagini pittoriche, suggestioni iconografiche, parole, segni, testi, suoni, oggetti, prende vita grazie al riutilizzo di frammenti recuperati in loco (radici di alberi, vecchie porte, infissi e altro materiale dismesso).

Infine, all’Oratorio di San Lorenzo, sempre a Palermo, la Fondazione Sambuca, grazie alla collaborazione con l’Associazione Amici dei Musei Siciliani, da un’idea di Paolo Falcone e Bernardo Tortorici di Raffadali, organizza per le celebrazioni per il quattrocentennale della morte di Michelangelo Merisi da Caravaggio, l’ultimo degli appuntamenti. Il collettivo siciliano ispirandosi alla Natività, l’opera del Caravaggio trafugata da ignoti la notte tra il 17 e il 18 ottobre del 1969 e mai rinvenuta, realizzano per l’occasione una nuova Natività con i Santi Lorenzo e Francesco, prodotta per questo appuntamento. L’opera, dipinta sul telaio originale dell’opera trafugata, viene presentata nella sacrestia dell’Oratorio a mezzanotte tra il 24 e 25 Dicembre 2010.

Le mostre al Museo della Mafia di Salemi e all’Oratorio di San Lorenzo chiudono il 13 Marzo 2011. La mostra al Temporary Museum chiude il 9 Gennaio 2011.


Luoghi e orari delle mostre:

Salemi, Museo della Mafia
19 Dicembre 2010 – 13 Marzo 2011
Orari: fino al 6 Gennaio 2011, dal martedì alla domenica dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 20.00.
Fino al 13 Marzo 2011, dal venerdi alla domenica dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 20.00

Palermo, Temporary Museum
Ex Noviziato dei Crociferi
22 Dicembre 2010 – 9 Gennaio 2011
Orari: dal lunedi al sabato, dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 16.00 alle 19.30. Ingresso gratuito

Palermo, Oratorio di San Lorenzo
25 dicembre 2010 – 13 Marzo 2011
Orari: dal lunedì alla domenica, dalle 10.00 alle 18.00 fino al 13 Marzo 2011
Ingresso: un contributo da 1 euro per l’acquisizione dell’opera dall’Oratorio di San Lorenzo.

Per ulteriori informazioni: 091 6101220.

Nessun commento:

Posta un commento