venerdì 12 luglio 2013

Al via Inycon, Menfi diventa capitale del vino

Due giorni di festa per celebrare la tradizione millenaria del vino legata al territorio tra degustazioni sotto le stelle, spettacoli, mostre e momenti di approfondimento. A Menfi torna Inycon, la più antica manifestazione siciliana dedicata al vino di qualità. La rassegna, alla 18\esima edizione, è promossa dal Comune di Menfi e quest'anno sarà all'insegna del tema"Terra, mare e vini di Sicilia”.

Uno degli incontri di degustazione a Inycon
Sabato 13 e domenica prossimi, 14 luglio, Menfi ospiterà una festa dedicata a Bacco, vero protagonista di un territorio incantevole, caratterizzato da vigneti che digradano fino al mare, tutti da scoprire anche in bici o a cavallo, in occasione della rassegna. Durante il fine settimana si potranno apprezzare i sapori tipici del territorio: conserve, oli, confetture, liquori, ma anche frutta secca, formaggi, dolci e focacce nei caratteristici cortili di via della Vittoria, abbinati alle migliori etichette delle cantine della Strada del vino Terre Sicane.

Il ticket per le degustazioni di vino, da effettuare tra i cortili del centro cittadino, costa 6 euro e dà diritto a tre calici di vino a scelta. Le eccellenze agroalimentari tutelate dai Presidi Slow Food saranno in degustazione al cortile 16, mentre al cortile 43 sarà possibile degustare i migliori oli del territorio e imparare a sceglierli con le lezioni condotte da Leonardo Catagnano dell'Unità operativa specializzata in olivicoltura e colture mediterranee. I più piccoli saranno intrattenuti dagli operatori dell'Associazione Crisalide, al cortile 21, con giochi e momenti di animazione e dagli operatori dell'Associazione culturale Teatro degli spiriti che proporranno, ogni sera alle ore 20 al cortile 18, spettacoli di burattini.

Gli appassionati di vino potranno partecipare a due degustazioni di etichette delle Terre Sicanesotto le stelle, sia sabato (vini bianchi) che domenica (vini rossi) alle ore 21 al Cortile di Palazzo Pignatelli con la guida del giornalista Francesco Annibali del Cucchiaio d'argento e di Camillo Privitera, presidente regionale dell'Associazione italiana sommelier.

A Menfi, in occasione di Inycon, sbarcherà anche Zagor, il personaggio nato dalla matita di Sergio Bonelli protagonista di una delle serie di fumetti più vendute in Italia e in diverse nazioni all'estero che vanta 52 anni ininterrotti di pubblicazione. A Casa Planeta, infatti, sia sabato che domenica, saranno in mostra una selezione di tavole originali e illustrazioni del disegnatore siciliano Joevito Nuccio. Tra le tavole esposte alcune sono tratte dalla storia Plenilunio (Zagor Zenith 585-586-587) mentre altre sono anteprime della storia di prossima pubblicazione (2014) dal titolo "I Predatori".

I gourmet più raffinati potranno assaggiare le creazioni gastronomiche dello chef stellato Accursio Craparo, originario di Sciacca, che lavora alla “Locanda del Colonnello” di Modica. Due i menu proposti a pagamento, sabato che domenica, alle ore 20 a Casa Planeta, accompagnati da grandi vini delle Terre Sicane.

Sabato alle ore 9,30 in programma un momento di approfondimento, al Centro civico di Menfi, sul tema "Aspettando Expo 2015: un'opportunità per l'agroalimentare siciliano" a cura della Soat di Menfi dell'Assessorato delle risorse agricole, alimentari e forestali della Regione Siciliana. Tra i partecipanti Sami Ben Abdelaali, coordinatore Expo 2015 per la Regione Siciliana e Rosaria Barresi, dirigente regionale dell'Assessorato. Il progetto Innolivo e le innovazioni in agricoltura saranno presentati invece sabato alle 18 a Casa Planeta.

Ogni giorno tante le iniziative a disposizione dei visitatori. A Casa Planeta saranno esposti dipinti, acquerelli, sculture e ceramiche dell’artista Rita Gallé e le opere grafiche realizzate dai torchi del maestro Giorgio Upiglio per i grandi artisti internazionali del Novecento, mentre a Palazzo Pignatelli si potranno ammirare "Segni d'arte", una mostra temporanea di opere d’arte provenienti dalle chiese di Menfi distrutte dal terremoto del 1968 accompagnate da un vasto corredo documentario curato da Gioacchino Mistretta ma anche una mostra di reperti archeologici del territorio di Menfi e una collezione di malacologia donata dalla studiosa Vanna Rotolo.

L'Associazione "I Sicani" propone un'esposizione di oggetti della tradizione popolare siciliana con intrattenimento musicale, mentre l'appuntamento con l'arte è alla Necropoli di Palazzo Pignatelli con l'installazione tra arte e design "Qui, o là o altrove" di Giuseppe Pulvirenti e nell'atrio del Palazzo Comunale con "Pietre animate", dell'artista Lillo Sutera. Disegni e dipinti di Laura Sbrigata dal libro “Ascolta il sussurrare dei miei occhi” saranno esposti alla chiesa di San Giovanni, mentre dipinti a tema dal titolo "Di terra in terra" si potranno ammirare al cortile Gulli; un'esposizione dell'usato a cura dell'associazione "Le Piramidi" sarà invece ai Giardini pergolati di Inycon.

In via Santi Bivona ci sarà una mostra di artigianato artistico con trine, pizzi, merletti e ricami ma anche ceramiche e ferri battuti, mentre al cortile 26 di via della Vittoria saranno esposte le più belleimmagini del paesaggio menfitano realizzate da Franco Piazza.

Ad Inycon anche il teatro, con tre suggestive scene del teatro dialettale che raccontano, a Villa Varvaro, la tradizione del popolo siciliano, e ancora spettacolo con acrobati, giocolieri, equilibristi, trampolieri, mangiafuoco e statue viventi che animeranno il centro della cittadina in una allegra e divertente parata per i luoghi della festa.

Ogni giorno il cortile 37 sarà animato da musiche, canti e balli della tradizione siciliana con il gruppo di musica popolare "Al Manzil", mentre le magiche atmosfere delle danze d'orienteriecheggeranno al cortile 33 e la musica jazz di Eleonora Tabbì Sextet invaderà il cortile di Palazzo Pignatelli. La 18\edizione della rassegna si chiuderà domenica sera alle ore 23 in piazza Vittorio Emanuele III con lo spettacolo "Terra", ideato e diretto da Francesco Bondì, ispirato all'idea dell’uomo come archetipo bifronte tra bene e male, tecnica e natura, velocità tecnologica e lentezza interiore, società e individuo, macchina e anima.


Il programma completo della rassegna sul sito www.inyconmenfi.it

Nessun commento:

Posta un commento