mercoledì 17 luglio 2013

Vino e territorio al Malvasia Day di Salina

Terza edizione del Malvasia Day, la giornata dedicata al vitigno più celebre delle isole Eolie ed ai suoi produttori, che faranno assaggiare i propri vini agli appassionati e agli esperti intenditori il prossimo sabato 20 luglio, a Capofaro Malvasia & Resort di Salina: un’occasione per scoprire le storie di questo straordinario vitigno, dei suoi uomini e delle Eolie patrimonio Unesco. 

In questa edizione, quindici produttori di Malvasia si incontreranno per un confronto sul pregiato “vino dei vulcani” e sulle interpretazioni della malvasia che questa terra offre. La manifestazione avrà inizio alle 18 con il seminario su “La Malvasia ed i suoi territori”, condotto da Daniela Scrobogna, Responsabile della Didattica Nazionale Ais. A seguire Andrea Gabbrielli, giornalista romano, autore del volume "Il vino e il mare", terrà il seminario sulla “Viticoltura insulare come patrimonio dell’umanità”.

Gli ospiti - esperti, appassionati o semplici curiosi – potranno poi proseguire la serata con le degustazioni alla presenza dei produttori, che proporranno le loro interpretazioni della Malvasia sulla terrazza del Capofaro Resort, con una vista mozzazfiato che spazia su Stromboli e Panarea. 

Quest’anno Tasca d’Almerita proporrà in degustazione, oltre alla Malvasia dolce, anche la nuova declinazione di Malvasia secca DIDYME, dall’antico nome di Salina indicante le due montagne gemelle, antichi vulcani spenti. Un omaggio alla sua terra e alla sua storia.

I produttori presenti, provenienti dall’isola di Salina: Colosi, Marchetta, D’Amico, Azienda agricola Giona, Virgona, Fenech, La Rosa, Carlo Hauher, Caravaglio, Florio. Da Panarea parteciperà La Vigna di Casa Pedrani, da Lipari Tenute di Castellaro e da Vulcano Paola Lantieri. Presente anche Giovi con la Grappa di Malvasia. Le precedenti edizioni del Malvasia Day, organizzato da Tasca d’Almerita, sono state un momento di aggregazione importante, che hanno saputo unire e far dialogare con entusiasmo i produttori locali di Salina celebrando le differenti espressioni della Malvasia.

Nessun commento:

Posta un commento