giovedì 18 luglio 2013

Palermo, un film per ricordare Paolo Borsellino

Ai Cantieri Culturali alla Zisa di Palermo venerdì 19 luglio alle 19, presso la Sala De Seta, un omaggio a Paolo Borsellino e agli agenti della sua scorta, a 21 anni dalla strage di via D’Amelio: una tavola rotonda e la proiezione del film “Con gli occhi di un altro” di Antonio Raffaele Addamo.

L'attore e regista Antonio Raffaele Addamo
Saranno presenti in sala oltre al regista e all'autrice, l'assessore Francesco Giambrone, il giudice Gaetano Paci, il dirigente generale dell'Assessorato al Turismo della Regione Sicilia Alessandro Rais, Il compositore Marco Betta e l'attrice Danila Laguardia, che ha prodotto il film. Introduce Giuseppe Marsala, modera Salvatore Cusimano.

“Con gli occhi di un altro” è la trasposizione cinematografica dell’atto unico “19 luglio 1992” di Cetta Brancato, scritto all’indomani della stage, che Tersite ha prodotto grazie all’APQ “SensiContemporanei”, stipulato dalla Regione Siciliana, dal Ministero dello Sviluppo Economico e dal Ministero Beni e Attività culturali – DG Cinema, dal Dipartimento dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, dalla Sicilia FilmCommission e da Cinesicilia srl.

Hanno concesso il loro patrocinio morale l'Associazione Nazionale Magistrati, l'Associazione Un'altra storia, la Fondazione Progetto Legalità, la Fondazione Rocco Chinnici, l'Associazione culturale Fiumara d'Arte. Il film, presentato il 1 marzo 2010 al cinema Rouge et Noir di Palermo, ha ricevuto ampi consensi della critica e delle istituzioni ed è stato presentato a numerosi festival nazionali ed internazionali.

Presentato in anteprima nazionale a Milano, nell'ambito del Festival Internazionale“I’ve seen films International Film Festival”diretto dall'attore RutgerHauer, il film ha guadagnato la “Menzionespeciale della giuria” presieduta da Ridley Scott, premio Award ’20 Century Fox 2010. In questa occasione, l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano – Dipartimento di Scienze della Comunicazione e dello Spettacolo, ha concesso al film, dopo una lezione aperta del regista, il patrocino morale per l'alto valore artistico della pellicola e il contenuto a sfondo sociale sul tema della legalità.

Il testo della Brancato da cui prenderà le mosse il film, afferma Andrea Camilleri nella prefazione, è un poema che rende omaggio a un sacrificio, ma è soprattutto un inno a quello che Merleau–Ponty chiamava l’unico eroe tragico possibile dei nostri giorni: l’uomo, quell’uomo che continua a fare quel che fa credendovi e pur sapendo perfettamente che lo scacco, il fallimento, la sconfitta, sono in ogni momento in agguato.

“Con gli occhi di un altro” è stato girato interamente in Sicilia con troupe e attori e siciliani. Tra le location rappresentative, il Cretto di Burri e l’Atelier sul Mare, esempi di arte contemporanea su cui il Museo Riso ha sviluppato alcuni progetti concedendo per questa ragione il patrocinio morale alla pellicola. Il film è stato pubblicato all’interno di un cofanetto che contiene anche il libro edito da Kalos del testo teatrale dell’atto unico 19 luglio 1992 di Cetta Brancato presentato da Andrea Camilleri che è anche uno dei personaggi intervistati, insieme al compianto Ludovico Corrao, del documentario sul film diretto da Gabriele Aiello come contributo al film. 

L'ingresso è libero.

Nessun commento:

Posta un commento