giovedì 11 luglio 2013

Nasce la carta della Rete museale e naturale belicina

Questa mattina alle 11 a Palermo, presso la sala convegni del Dipartimento dei Beni Culturali e dell’Identità siciliana via delle Croci, 8, sarà presentata la carta della Rete museale e naturale belicina, parteciperanno l’assessore ai Beni Culturali e dell’identità Siciliana Mariarita Sgarlata, Vincenzo Fiammetta, presidente della Rete Museale e Naturale Belicina, Giuseppe Salluzzo, direttore della Rete Museale e Naturale Belicina, i delegati dei musei delle amministrazioni comunali, delle associazioni private, delle riserve naturali e dei parchi archeologici aderenti.

La Rete museale e naturale belicina costituita in associazione nel marzo 2012, comprende i musei dei comuni di Camporeale, Castelvetrano, Gibellina, Salaparuta, Poggioreale, Menfi, Santa Magherita Belìce, Contessa Entellina, Sambuca di Sicilia, Giuliana, Roccamena, Santa Ninfa, Vita, Partanna, Salemi, il Parco di Selinunte e cave di Cusa e quello di Segesta. Associazioni private; il CAM Campus Archeologico Museale, il Museo Belice /Epicentro della memoria viva e il Museo delle Trame mediterranee della Fondazione Orestiadi di Gibellina, i Musei Loconovo degli Amari e quello dell’Olio e dell’Olivo di Castelvetrano, le riserve naturali di Santa Ninfa e Grotta di Entella, ed inoltre l’associazione Prima Archeologia del Mediterraneo e UNPLI di Trapani.

Nessun commento:

Posta un commento